Sala Giuditta Pasta

Rimanda a suggestioni artistiche che immergono gli ospiti in un clima ricco di originalità e meraviglia.

SALA GIUDITTA PASTA

Il nome della Sala deriva dalla presenza di un busto marmoreo rappresentante la celebre Soprano comasca Giuditta Pasta, ricordata insieme a Maria Malibran come la Maria Callas o la Renata Tebaldi del XIX secolo. La Sala è caratterizzata da molti altri dettagli di pregio quali i bellissimi affreschi che ritraggono accuratamente i compositori Rossini, Bellini e Donizetti i quali composero intere opere appositamente per il Soprano comasco al fine di esaltarne le ineguagliabili doti canore.

METRATURE
Dimensione: 10m. x 10m.
Mq: 100

POSTI
Posti per conferenze: 60 persone
Posti per banchetti: 50 persone

DOTAZIONI
Casse audio con microfoni mobili
Schermi per proiezione: 180X180 e 240X240
Video proiettore
Connessione Wi-Fi
Tavolo relatori